Incontri nelle scuole

Un'ora con il mondo

Nell’ottica del doppio impegno nel Sud e nel Nord del mondo, delineato nella mission associativa, le attività di Educazione allo Sviluppo (Eas) rappresentano per il Cesvitem un importante strumento di sensibilizzazione e formazione sui problemi e le necessità delle popolazioni del Sud del mondo. A tal fine siamo attivamente presenti nella società civile, tramite l’organizzazione di iniziative ed eventi culturali volti a promuovere una nuova mentalità nell’approccio alla solidarietà internazionale, e nelle scuole, con laboratori e incontri nelle classi di ogni ordine e grado.

Gli operatori del Cesvitem sono a disposizione per incontri negli istituti scolastici, per presentare le attività dell’associazione e riflettere con alunni e studenti, a partire dai progetti in corso, su alcune tematiche legate ai temi più generali dei diritti umani, delle disuguaglianze, delle responsabilità individuali e collettive per la costruzione di un mondo migliore.

Tali incontri sono organizzati secondo le seguenti modalità e caratteristiche:

  • A chi: gli incontri sono rivolti al massimo a due gruppi classe contemporaneamente. Sono adatti agli alunni e gli studenti di ogni grado, con conseguente adattamento delle modalità di presentazione.
  • Durata: un’ora.
  • Modalità: presentazione e commento di una galleria fotografica che, partendo da problematiche generali, arriva a delineare delle possibili soluzioni attraverso la presentazione di uno dei progetti dell’associazione.
  • Tematiche: gli incontri sono ognuno incentrati su un singolo tema, solitamente rappresentato da un diritto umano, con conseguente riflessione sul suo mancato rispetto e sulle motivazioni di ciò. Il Cesvitem propone incontri sul diritto all’istruzione, il diritto all’acqua, il diritto all’alimentazione, le periferie delle metropoli del Sud del mondo. Esigenze particolari dei singoli gruppi classe, legate ad altre tematiche, possono comunque essere prese in considerazione e sviluppate.
  • Attrezzature e materiali: il Cesvitem provvede a tutte le attrezzature necessarie (pc portatile, proiettore, prolunghe, ecc.), mentre alla scuola è richiesto di mettere a disposizione un’aula oscurabile (non è necessario un telo da proiezione, è sufficiente un muro bianco).
  • Costi: gli incontri sono gratuiti, fatto salvo il rimborso spese per gli spostamenti dell’operatore (da quantificare caso per caso a seconda della dislocazione della scuola e della conseguente distanza geografica dalla sede dell’associazione a Mirano). Oltre a ciò il Cesvitem richiede la possibilità di distribuire a studenti, insegnanti e operatori della scuola un kit di materiale informativo sull’associazione e le sue attività e l’effettuazione tra gli studenti di una raccolta fondi (con modalità e tempi a discrezione degli insegnanti e senza alcun “obiettivo minimo” da raggiungere in termini economici) a favore di uno dei progetti di solidarietà promossi dall’associazione.